Alessandro Broccolo – Life Purpose Leadership Coach

La prima cosa da fare al mattino

7 Aprile 2022

Condividi su

Ogni singolo minuto della nostra giornata è importantissimo e la mattina è uno di quei momenti dove, se siamo consapevoli, possiamo dare il via ad un giorno pieno di salute, energia e purpose.

Non tutti riusciamo ad affrontare la sveglia nello stesso modo, per alcuni è facile e piacevole svegliarsi presto, per altri è uno sforzo incredibile. Per alcuni le serate sono piene di energia mentre altri vanno a letto presto.

Ognuno di noi ha un suo orologio biologico, ma in realtà questo orologio è lo stesso per tutti.

Cosa cambia allora? Perchè ci sono queste differenze?

Pur avendo tutti lo stesso orologio possiamo avere energie ed esigenze diverse a causa di:

  • stile di vita più o meno in equilibrio con chi siamo;
  • le sinergia che abbiamo con i cicli della natura;
  • l’affaticamento mentale.

Inoltre questo orologio è relativo, ovvero per ognuno di noi le singole ore possono essere diverse. Una persona che fa dei turni di lavoro notturni vive la notte come fosse giorno e questo accade anche da un punto di vista biologico. 

Le mie 18 sono anche le tue sull’orologio, ma dentro di me potrebbero essere le 20 e dentro di te le 15.

Quindi si, se non seguiamo i ritmi della natura e della nostra costituzione fisica e mentale rischiamo di mandare in tilt questo orologio. Come sempre dobbiamo ricordarci che non c’è distinzione tra biologia e spiritualità. La biologia è proprio la spiritualità in azione e quindi se vogliamo realizzarci sia interiormente che di conseguenza nella vita, dovremmo preoccuparci di come viviamo, del nostro stile di vita e dell’equilibrio interiore ed esteriore.

Cos’è che regola il nostro orologio? Cosa gli dà il via?

Ci sono tanti fattori e se andiamo a vedere gli aspetti fisiologici questo articolo potrebbe diventare un libro. Parliamo infatti soprattutto di neurotrasmettitori, di metabolismo, di ormoni, di temperatura corporea. 

Ma tutto parte da una sola cosa ovvero la vita e la vita è regolata dalla luce.

La luce permette alla vita di esistere, manifestarsi, di avere energia e di trasformarla.

Nel nostro corpo la luce fa una cosa importantissima; regola la produzione e poi il funzionamento della melatonina. Non fa ovviamente solo questo, ma in questo articolo ci preoccupiamo di questo aspetto e lo vogliamo trasformare in una sana abitudine. Se ci esponiamo alla luce subito al mattino si regola il nostro ciclo sonno veglia; avremo più energia durante il giorno e riposeremo meglio di notte.

Il buon riposo nasce da un buon giorno, con tanta luce. La melatonina ci serve di notte, ma è grazie al giorno che la immagazziniamo.

In questa puntata (LINK)  abbiamo parlato molto di sonno, riposo e luci serali. Mano a mano che andiamo verso  sera la luce dovrebbe diminuire.

Questo è il concetto che tutti abbiamo lo stesso orologio, questo orologio è attivato dalla luce che attiva la nostra vita e quindi la nostra fisiologia. 

Questo vale per le persone che fanno una vita “normale”, per chi lavora con i turni notturni le cose sono effettivamente un pò diverse, anche se non cambia il fatto che anche per queste persone la luce è importantissima. Questo è un tema a sé e se volete approfondire vi consiglio questo Podcast di Andrew Huberman.

QUINDI LA PRIMA COSA CHE DOVREMMO FARE AL MATTINO E’ USCIRE 15 MINUTI ALL’ARIA PARTE.

Anche se fosse nuvoloso, anche se fa freddo. Capita la regola poi ognuno di noi deve fare il possibile per trovare il proprio equilibrio, ma basta veramente poco. Sarebbe ideale per tutti stare tanto all’aperto, camminare e stare nella natura, ma anche se non fosse possibile basta veramente poco per cambiare la nostra vita energetica e mentale.

Pensate anche solo alle pause lavorative come possano essere un’occasione per prendere vita, prendere luce. Ma se lo fate portandovi dietro il cellulare serve a poco. Alzate lo sguardo e non guardate un punto fisso.

Se pensate, come facevo anche io nella mia precedente vita che siano tutte stupidaggini provate a osservarvi e se da 1 a 100 la vostra vita non è felice, sana, energica e nella purpose almeno al 90% e direi 100% interiormente, vuol dire che c’è qualcosa che non va. Se avete delle giornate no, se non dormite sempre bene, se vi serve tanto caffè, se avete qualche acciacco, questa pratica può giovare.

Non basta da sola, serve una consapevolezza completa e sicuramente non è una cura che sostituisce interventi professionali, questo ricordiamocelo sempre.

Una volta messo in moto questo orologio, perchè ci sono ancora delle differenza tra di noi?

Questo perchè ognuno ha una sua costituzione, l’Ayurveda ce lo spiega con i Dosha e la Prakriti, la medicina funzionale o la medicina occidentale in generale ce lo dice con il fenotipo. Come sempre se volete giocare a trovare le differenze, il giusto o sbagliato perdete solo tempo.

Esiste solo UNO.

Per costituzione siamo fatti per dormire delle ore e a certi orari, per apprezzare o meno certi ambienti e per prendere più o meno energia da certi cibi. 

La maggior parte delle volte non siamo in equilibrio, i Dosha vanno pacificati ed equilibrati secondo la propria natura. 

L’equilibrio gioca in modo un po ‘subdolo con noi; quello che pensiamo ci faccia stare bene e che spesso è un vizio e proprio il contrario di quello che dovremmo fare.

Approfondiremo anche quest’ultimo tema.

Per ora ricordiamoci di uscire di casa.

Iscriviti alla newsletter

Coaching, meditazione, leadership, benessere e business consapevole.
La newsletter che racchiude tutti i contenuti settimanali e aggiunge spunti inediti. Per scoprire ed esprimere la nostra Purpose.

Newsletter informazioni

ACCEDI